Frammenti di letteratura giudaica

Frammenti di letteratura giudaica

Giubilei 1-21 - Oracoli Sibillini (Prologo; Libri I, III, IV, V; Frammenti 1-3)

272 pagine

Collana: Scripturae Autori: Giovanni Rizzi, Mario Erbettaisbn: 978-88-6124-043-8

-+

Il Libro dei Giubilei gli Oracoli Sibillini della Sibilla giudaica appartiene alla letteratura giudaica peritestamentaria, in quanto composta prevalentemente a partire dall’epoca ellenistica fino a quello della prima diffusione del cristianesimo, intorno all’epoca di stesura ultimativa dei testi sacri per il giudaismo e per il cristianesimo. Il Libro dei Giubilei noto soprattutto attraverso la sua antica versione etiopica e caro alla chiesa cristiana etiopica, è un’opera originariamente giudaica. Nel suo riscrivere la storia sacra della Genesi e di parte dell’Esodo, focalizza temi d’interesse vitale per le comunità giudaiche del suo tempo. M. Erbetta aveva potuto tradurre l’opera fino al capitolo 21,26. L’edizione postuma mette a disposizione degli studiosi il lavoro di un insigne filologo. Gli Oracoli sibillini, già curati da M. Erbetta per quanto di essi appartiene agli Apocrifi del Nuovo Testamento, hanno anche una parte attribuita alla “Sibilla giudaica”. La traduzione dal testo greco,dello stesso studioso, consente di comprendere questa parte degli oracoli come espressione di un giudaismo credente, che ha inculturato la sua fede attraverso un genere letterario pagano.

Della stessa collana

Dello stesso autore