Racconto biblico (Il)

Racconto biblico (Il)

Narrazione, storia, teologia

168 pagine

Collana: Aloisiana Autori: Annalisa Guida, Carlo Manunza, Emilio Salvatoreisbn: 978-88-6124-570-9

-+

Perché tanti racconti nella Bibbia? Come mai la modalità narrativa sembra la via privilegiata della rivelazione ebraico-cristiana per dire Dio e per lo stesso comunicarsi di Dio agli uomini? La Bibbia testimonia una narratività di Dio che si manifesta tanto negli eventi di Israele quanto nelle vicende del suo Messia e di ciò che da lui si è originato. Si Deus, tunc narrabilis: il mondo biblico è consapevole dell’importanza del racconto, in tutte le sue varie e ricche articolazioni, per condurre l’uomo dentro il mistero di Dio e del Suo regno. Il “ritorno alla narrazione” e la riscoperta della sua preziosità pedagogica e mistagogica si sono manifestati in modi e ambiti diversi negli ultimi cinquant’anni, con notevoli ricadute sugli studi biblici e sulle metodologie esegetiche. A tale riscoperta è dedicato il presente volume, che raccoglie i contributi del Convegno “Il racconto biblico. Narrazione, storia, teologia” organizzato dal Settore Biblico della Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale (sez. San Luigi) in memoria del compianto prof. Antonio Fanuli C.M. La sfida intrapresa dai contributi raccolti – a firma non solo di biblisti esperti di analisi narrativa ma anche di studiosi di teologia e cristologia provenienti da diversi atenei italiani – è stata duplice: da un lato tracciare un primo bilancio dell’apporto dell’analisi narrativa agli studi biblici e alla riflessione teologica negli ultimi decenni; dall’altro, individuare i nodi ermeneutici (storico, cristologico, soteriologico) riguardo ai quali il dibattito tra narrazione e teologia può essere più fecondo.

Della stessa collana

Dello stesso autore