Giudea di Gesù (La)

Giudea di Gesù (La)

Dalla morte di Erode il Grande alla fine del regno di Agrippa I (4 a.C. - 44 d.C.)

216 pagine

Collana: Oi christianoi Autore: Dario Garribbaisbn: 978-88-6124-842-7

-+

Cosa sappiamo della Giudea della prima metà del I secolo? Sicuramente molto. I Vangeli e le opere di Flavio Giuseppe forniscono una mole di informazioni unica per la storia antica. Eppure l’importanza che questi anni hanno assunto per la storia successiva ha spesso spinto ad ingigantire gli avvenimenti accaduti in questo arco di tempo o a guardarli attraverso la lente deformante della storia degli effetti, o, peggio, ad isolarli rispetto al più ampio contesto imperiale romano. L’enorme visibilità che Gesù ha dato a quanti sono entrati con lui in contatto – farisei, scribi, sommi sacerdoti, Ponzio Pilato... – ha fatto perdere di vista la reale dimensione storica di queste figure, il loro effettivo ruolo politico-sociale e i poteri concreti di cui disponevano. E così, in modo quasi paradossale, il contesto politico e sociale con cui Gesù entra in contatto nella brevissima parentesi del suo operato pubblico è stato elevato a immagine dell’intero giudaismo del I secolo.

L’intento di questo volume è quello di restituire alla dinamica della storia quel periodo fondamentale che va dal 4 a.C., anno in cui muore Erode, al 44 d.C., quando finisce la breve esperienza di Agrippa I, ultimo re nella storia di Israele: sono anni densi e complessi in cui Roma proverà, per scelta di Augusto, a rinunciare all’appoggio di un re-vassallo e a imporre, non senza esitazioni, errori e ripensamenti, il proprio controllo sulla regione.

Della stessa collana

Dello stesso autore